SINTESI DELLE CONSULTAZIONI CON I RAPPRESENTANTI DEL MONDO DELLA PRODUZIONE, SERVIZI E PROFESSIONI AVVENUTE NELL’ARCO DEL 2015

Incontri del Presidente del Consiglio di Corso di Studi in Ingegneria Clinica con i rappresentanti delle organizzazioni rappresentative a livello locale e nazionale del mondo della produzione, dei servizi e delle professioni inerenti l'Ingegneria Clinica e Biomedica. Tra luglio e settembre 2015 sono stati consultati il Presidente di TBSGroup, l’Amministratore delegato di Insiel Mercato, il Presidente dell'Associazione Italiana di Ingegneria Clinica (AIIC), il vicepresidente della Camera di Commercio di Trieste e Gorizia, i Responsabili dei Servizi di Ingegneria Clinica e dei Sistemi Informativi Ospedalieri dell'Azienda Ospedaliera "Ospedali Riuniti" di Trieste, i rappresentanti della LIMA Corporate di S.Daniele del Friuli, di Insiel Regione SpA settore sanità e di diverse società dell’ambito biomedicale che risiedono presso l’Area di Ricerca di Trieste (tra queste Techna, ICGEB e CBM). Il Presidente del CdS ha presentato a ciascun incontro la configurazione del corso di studio magistrale e gli insegnamenti impartiti chiedendo ai rappresentanti incontrati di presentare eventuali quesiti, pareri, commenti e suggerimenti in merito al percorso attuale e a quello in Ingegneria Biomedica che sta per partire. Dopo una serie di richieste di chiarimento, i rappresentanti hanno tutti espresso valutazione positiva del percorso attuale e dei possibili sviluppi futuri indicando, alcuni durante l’incontro stesso, altri in un secondo tempo mediante l’invio di mail, gli insegnamenti che a loro parere avrebbero dovuto/potuto far parte dei singoli percorsi in modo da avvicinarsi il più possibile ai fabbisogni formativi e agli sbocchi professionali della regione ed oltre. In particolare è stato evidenziato come il corso di laurea magistrale in Ingegneria Clinica rappresenti un punto di riferimento nazionale in questo settore con un'elevata qualità della didattica ed in grado di creare figure professionali rispondenti alle esigenze del mercato del lavoro a livello nazionale ed internazionale. Il nuovo percorso in Ingegneria Biomedica potrà andare incontro alle esigenze più di ricerca richieste anch’esse dal territorio locale e nazionale.

Nel 2016 è previsto un incontro con altre aziende del settore biomedicale che fanno parte del Distretto BioHiTech che si è appena costituito presso l’Area di ricerca di Trieste. Tali incontri verranno riproposti con cadenza triennale in modo da verificare la rispondenza della figura realizzata con quanto effettivamente richiesto dal mercato del lavoro. Nell'ambito delle collaborazioni già attive tra il corso di laurea magistrale ed una serie di industrie e di professionisti del settore, relative in particolare alle attività di stage degli studenti, saranno organizzati incontri periodici col fine di:

‐ coordinamento, verifica della qualità delle attività in essere;

‐ programmazione di nuove iniziative;

‐ ampliamento del partenariato sulla base di specifici interessi condivisi.

Trieste, 5 dicembre 2015

Our website uses cookies. By continuing we assume your consent to deploy cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information